Segretaria metropolitana
Partito Democratico di Milano

Presidio per Liliana Segre: "Milano non odia, 5000 in piazza"

MILANO - "La macchina dell'odio lavora silenziosa, spesso nell'anonimato, mentre stasera migliaia di cittadine e cittadini - nonostante la pioggia - in carne ed ossa, hanno voluto esserci, con la loro identità, con i loro messaggi di pace, in difesa della senatrice a vita Liliana Segre, colpita da vili minacce e costretta, dopo aver vissuto l'orrore di Auschwitz, a girare con la scorta. Davanti al Memoriale della Shoah, abbiamo voluto stringerci in un abbraccio collettivo alla senatrice, in tanti oltre ogni steccato, per dimostrare che siamo di più e più forti di chi vorrebbe farci ripiombare nell'oscurità del passato, un passato che abbiamo sconfitto con i valori della democrazia e dell'antifascismo, scolpiti nella nostra Costituzione. Nessun passo indietro, non concederemo neppure un millimetro agli spargitori di odio contemporanei. Milano, città Medaglia d'oro alla Resistenza, non si piega. Milano non odia, e le migliaia di cittadine e cittadini presenti questa sera, sono la testimonianza dell'impegno a non arrendersi mai all'intolleranza e agli istinti più biechi".

Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Silvia Roggiani partecipando al presidio "Milano non odia. Insieme per Liliana Segre" dopo aver letto dal palco una testimonianza della senatrice Segre sui giorni della Liberazione da parte di americani e russi del campo di Auschwitz.

1
0
1
s2smodern

Striscione Forza Nuova: "Oltraggio indegno, Milano non si piega"

MILANO - "Provocazione inaccettabile e intollerabile di fronte ai cancelli del Municipio 6. L'oltraggio dei neofascisti di Forza Nuova è indegno, perché offende tutti noi e la memoria antifascista di Milano, città medaglia d'Oro alla Resistenza. A chi nutriva ancora dubbi, ecco le prove. I fascisti cercano di tornare a galla e lo fanno colpendo Liliana Segre. E trovano forse sponda in quella destra che - solo una settimana fa - ha perso l'occasione di stare dalla sua parte. Noi non abbiamo dubbi, stiamo dalla parte di chi, purtroppo, ha provato sulla sua pelle l'odio razziale, perché la memoria è l'unico antidoto possibile. E perché non staremo mai dalla parte di chi è stato sconfitto dalla storia.

Al Presidente Santo Minniti, al Liceo Marconi e all’Associazione figli della Shoah, promotori dell'incontro di questa mattina con la senatrice Segre, va tutta la nostra solidarietà e l'invito ad andare avanti. Sappiano questi vigliacchi che Milano non si piegherà mai alle loro minacce".

Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd Silvia Roggiani denuncia la provocazione di Forza Nuova, che ha appeso uno striscione di fronte ai cancelli del Municipio 6 di Milano come forma di sfregio verso l'iniziativa prevista questa mattina all'EcoTeatro con la senatrice Liliana Segre.

1
0
1
s2smodern

Cile: "PD aderisce a presidio di solidarietà"

MILANO -Il Pd Milano Metropolitana aderisce al presidio in solidarietà con il popolo cileno, che si svolgerà lunedì 28, alle ore 18 sotto al Consolato del Cile di via Ricasoli, 2. "I militari sono tornati nelle strade e le immagini delle proteste sanguinose riportano alla memoria una storia drammatica e già vissuta. In Cile, da quando sono inziati i disordini, si contano decine di morti, centinaia di desaparecidos e migliaia di feriti. Alla rabbia scoppiata nel Paese per il carovita, in seguito alla decisione (poi ritirata) del Governo di aumentare il prezzo della metropolitana, il Presidente conservatore Piñera ha risposto con il coprifuoco.

Il "miracolo cileno" ha ignorato il malessere di migliaia di persone più deboli e in difficoltà, che oggi protestano. Non può che essere ferma e netta la condanna rispetto alla scelta di reprimere questo dissenso nella violenza. Per questo, lunedì Milano scende in piazza, al fianco del popolo cileno: per chiedere che vengano rispettati i diritti e le libertà".

Così la segretaria metropolitana del PD Silvia Roggiani annuncia l'adesione della federazione milanese al presidio di solidarietà verso il popolo cileno di lunedì 28 Ottobre.

1
0
1
s2smodern

Furto Casa della Memoria: "Solidarietà all'ANPI"

MILANO - "Solidarietà all'Anpi e al Presidente Roberto Cenati per il grave furto subìto. Non è certo un caso che venga presa di mira - per la terza volta - proprio la Casa della Memoria, sede di alcune associazioni che conservano il ricordo della conquista della libertà e della democrazia in Italia. Esprimiamo la nostra vicinanza a tutti gli iscritti dell'Anpi colpiti, oltre che da un danno economico, soprattutto da un atto vile che offende un'associazione impegnata a promuovere e tramandare la cultura della Memoria Antifascista di Milano, e che svolge un ruolo prezioso per la nostra città".

Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani.

1
0
1
s2smodern

"Il PD scende in piazza per i curdi"

MILANO - Il PD Milano Metropolitana è tra i promotori della manifestazione collettiva "Fermatevi! Milano al fianco del popolo curdo". Il presidio - al quale prenderà parte la comunità curda milanese - si svolgerà oggi, lunedì 14 ottobre, davanti al Consolato di Turchia (via Antonio Canova 36) a partire dalle 18. Sono 68 le sigle - tra partiti politici e associazioni - che finora hanno aderito e quasi 10mila le risposte raggiunte in pochi giorni dall'evento lanciato su Facebook.

"Quello che sta accadendo nel Nord della Siria, un Paese già martoriato da una guerra che si consuma da anni, non può lasciarci indifferenti. Il popolo curdo, che in questi anni è stato essenziale nel combattere l'ISIS, oggi non può essere lasciato solo, dopo il volta faccia voluto dal Presidente degli Stati Uniti Trump. Di fronte alla deliberata aggressione e invasione dell'esercito turco di Erdogan non possiamo che invocare loro di fermarsi. È chiaro che la nostra iniziativa, di sostegno ai curdi, vuole essere anche un'occasione per ribadire la necessità che l'Italia abbandoni l'incertezza e assuma una posizione netta e decisa (con lo stop alla vendita di armi ai turchi), e su questo confidiamo in una risposta celere del nostro Governo, e per chiedere che venga messa in campo ogni azione possibile, a livello nazionale, europeo e mondiale, per il cessare del conflitto".

Questo è quanto dichiara la segretaria metropolitana del PD Milano Silvia Roggiani, che parteciperà al presidio di oggi "Fermatevi! Milano al fianco del popolo curdo".

1
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin
Contatti

Silvia Roggiani

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2018 SILVIA ROGGIANI

Ufficio


Via Roberto Lepetit, 4
20124 Milano

Social