Segretaria metropolitana
Partito Democratico di Milano

Vaccini Lombardia: "In due ore oltre 3000 firme per chiedere un commissario per i vaccini in Lombardia"

MILANO - Il PD Milano Metropolitana ha firmato e rilancia la petizione "Subito un commissario per i vaccini in Lombardia" promossa dal Presidente del Municipio 6 di Milano, Santo Minniti, che ha raccolto in due ore oltre 3000 firme.  

"Ormai il fallimento della gestione della sanità in Lombardia è sotto gli occhi di tutti - afferma Silvia Roggiani, segretaria metropolitana PD -. L'ultimo flop, targato Fontana & co, riguarda il sistema delle prenotazioni della società Aria, che ha visto finire la nostra regione su tutti i giornali per lo scandalo delle sedi vaccinali di Cremona e Como andate deserte. Parliamo di una società, fortemente voluta dall'attuale giunta, responsabile solo qualche mese fa delle disastrose gare per i vaccini antinfluenzali e dell'acquisto dei famosi camici del cognato del Presidente, diventati poi una donazione. La Lombardia ha bisogno di aiuto, e non basta pensare che sia sufficiente far dimettere qualche dirigente per risolvere le cose. E' un anno che denunciamo ritardi e continui errori, e a nulla sono serviti i cambi di poltrone decisi da Fontana. Questa giunta prenda atto del suo fallimento e la smetta di nascondersi dietro proclami e scaricabarili. Insieme alle cittadine e ai cittadini - conclude Roggiani - chiediamo che il Governo invii in Lombardia un Commissario capace di gestire le vaccinazioni e di mettere fine a questo incubo". 

Di seguito il comunicato con cui Santo Minniti, Presidente del Municipio 6, ha lanciato la petizione: 

"Troppe le inefficienze delle vaccinazioni in Lombardia. Fontana e Moratti chiedano aiuto al Governo Draghi"

Convocazioni saltate, conferme di appuntamento ricevute per errore, cittadini giunti al punto vaccinale e rimandati indietro senza dose. Dopo il caos nelle vaccinazioni degli ultimi giorni, si moltiplicano le voci critiche sull'operato di Regione Lombardia sulla campagna vaccinale. E così tra le varie iniziative di protesta, parte a che una petizione online per chiedere che a intervenire sia il Governo.

"Dopo il teatrino di questi ultimi giorni, la misura è veramente colma. Nonostante settimane di disastri, anziché soluzioni Fontana e Moratti continuano ela cercare alibi: prima Gallera adesso la società Aria. Ma a fare le spese di questo increscioso spettacolo sono i cittadini" commenta Santo Minniti (PD), che lancia così una petizione online sulla celebre piattaforma Change.org, ripresa subito dal PD Milano e da vari esponenti politici, superando le 1.500 firme già nella prima ora.

"Sul commissariamento sono stato a lungo una voce contraria, perché ogni aspetto, incluso quello della salute, deve essere governato da chi raccoglie il consenso dei cittadini. Ma ogni giorno di ritardo e ogni errore sul piano vaccinale vuol dire maggiori sacrifici per le famiglie lombarde, attività chiuse, didattica a distanza e un aumento delle vittime per Covid. Adesso che il Governo Draghi è sostenuto anche dai partiti politici che guidano la Lombardia, viene meno anche la motivazione politica di rifiutare il supporto di un Commissario nazionale" - conclude Minniti.

1
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin
Contatti

Silvia Roggiani

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio


Via Roberto Lepetit, 4
20124 Milano

Social