Segretaria metropolitana
Partito Democratico di Milano

Cimitero monumentale: “I fascisti stanno rialzando la testa, un dovere esserci”

MILANO - "Oggi nel centenario della nascita dei fasci, in concomitanza con dichiarazioni anacronistiche arrivate perfino dal Presidente del Parlamento europeo Tajani, c'è bisogno di ribadire - come ha fatto il nostro Capo dello Stato Mattarella - che il fascismo è stato un regime senza alcun merito.

E proprio perché le leggi razziali e la guerra fuono parte di uno stesso criminale disegno di intolleranza e violenza insito nel fascismo, e per nulla una deviazione, allora di fronte alle nuove odierne minacce, ai nuovi focolai di odio e razzismo, c'è bisogno di Resistere. Agli indifferenti, a chi pensa che sia solo innocuo folklore, voglio dire che dobbiamo svegliarci perché i fascisti stanno rialzando la testa.

Ecco perché la nostra presenza oggi al Cimitero Monumentale è necessaria: per ogni canzone squadrista ci sarà sempre un coro di voci più forte che risuona "Bella ciao".

Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani, partecipando al presidio antifascista di questa mattina davanti al Monumento del Deportato all'interno del Cimitero Monumentale di Milano.

1
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin
Contatti

Silvia Roggiani

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2018 SILVIA ROGGIANI

Ufficio


Via Roberto Lepetit, 4
20124 Milano

Social